Ricarica aria condizionata

I climatizzatori per autoveicoli utilizzano refrigeranti che possono contribuire all’esaurimento dello strato di ozono, ai cambiamenti climatici o ad entrambi. L’arresto delle perdite di refrigerante dai sistemi di climatizzazione aiuta a proteggere l’ambiente e migliora le prestazioni di raffreddamento del sistema.

I proprietari dei veicoli hanno generalmente tre opzioni per affrontare le perdite ed effettuare una ricarida aria condizionata efficace dei climatizzatori.

Questi includono:ricarica aria condizionata aversa caserta

Rabbocco del sistema con refrigerante.

Evacuazione del refrigerante residuo e ricarica del sistema.

Riparazione o sostituzione di componenti del sistema di condizionamento dell’auto che perdono e ricarica del sistema.

Il rabbocco o ricarica aria condizionata possono migliorare il raffreddamento dell’abitacolo. Tuttavia nessuno dei due servizi può riparare in modo permanente le perdite di refrigerante. Infatti, se eseguite correttamente, la riparazione o la sostituzione di componenti del sistema refrigerante che presentano perdite, forniranno vantaggi più duraturi per ogni ricarica aria condizionata.

Quali sono i vantaggi dell’aria condizionata?

Non c’è bisogno di spiegare il comfort derivato dall’entrare in una vettura rinfrescata mentre all’esterno fa molto caldo. Ma, studi hanno dimostrato che è anche una questione di sicurezza: chi guida in una vettura climatizzata reagisce molto più velocemente a ciò che gli accade mentre guida. I filtri inoltre contribuiscono ad avere aria più pulita in auto, visto che si occupano di filtrare i pollini e la polvere. In inverno invece può essere usata per sbrinare più brevemente il parabrezza.

Perchè è necessario avere cura dell’impianto di climatizzazione prima che della ricarica aria condizionata?

Si tratta di un impianto molto delicato ed è necessario averne cura per evitarne danni gravi e costosi. Un impianto di climatizzazione che non funziona correttamente inoltre influisce negativamente sul consumo di carburante. Potrebbe generare sgradevoli odori all’interno della vettura.

Ogni quanto va controllato il condizionatore?

Noi ti consigliamo di:

Far disinfettare l’impianto e sostituire i filtri almeno una volta l’anno.
Fare un controllo completo ogni 2 anni. Questo eviterà di dover poi sopportare costi ben più alti in caso di rottura dell’impianto.
Ricaricare il gas dell’impianto di climatizzazione circa ogni 20.000 km oppure ogni 2 anni.
Sostituire il filtro abitacolo ad ogni ricarica dell’impianto stesso.
Tutto questo per avere una ricarica aria condizionata efficace.

Perchè dovrei usare il condizionatore anche in inverno?

Per due motivi. Il primo, puoi risparmiare molto tempo ogni mattino per sbrinare il parabrezza. Il secondo motivo è che tenendo acceso il condizionatore regolarmente per almeno 10 minuti potrai garantire una maggiore durate a tutto il sistema e poter effettuare facilmente una ricarica aria condizionata.

Cosa posso fare per proteggere l’impianto di climatizzazione?

La cosa migliore che puoi fare per avere cura del tuo condizionatore è quella di rispettare le scadenze e i tempi di ogni check-up. Per evitare la formazione di funghi o batteri, ti consigliamo di spegnere il condizionatore circa 5 minuti prima di spegnere la vettura lasciando però accesa la ventilazione. Il risultato sarà quello di lasciare l’impianto completamente asciutto, rendendolo poco attraente ai batteri.

Hai bisogno di assistenza? Contattaci