CIRCOLARE CON LA REVISIONE SCADUTA. COSA SUCCEDE?

La circolazione di veicoli non sottoposti alla visita di revisione periodica, ad un controllo degli organi preposti, comporta la sanzione amministrativa (da 155,00 a 624,00 euro) e applicato nel libretto un timbro con indicato il relativo numero del verbale emesso e data dell’ infrazione, dal quale si evince che il veicolo non aveva ottemperato al prescritto obbligo di revisione.

Di conseguenza verrà sospeso dalla circolazione fino a quando tale obbligo non verrà evaso. Nel caso il veicolo venga nuovamente fermato ed ancora non si sia provveduto allo svolgimento della revisione, al mezzo sarà applicato il fermo amministrativo per 90 giorni, mentre la sanzione amministrativa potrà avere entità cospicua (da 1842,00 a 7369,00 euro).

Si ricorda inoltre che in caso di incidente l’ assicurazione RCA del veicolo con revisione scaduta può avvalersi della facoltà di rivalsa del pagamento dei danni causati.