Revisione immediata senza prenotazione, un’ officina dotata di strumentazione di ultima generazione, un magazzino per il depositio dei pneumatici per il cambio stagionale e la possibilità di caricare i condizionatori.

Durante la revisione, della durata di circa 20/25 minuti, vengono controllati:
Lo stato della carrozzeria (che non deve presentare ammaccature, ruggine, corrosione ecc…), compreso il paraurti, il parabrezza, gli specchietti retrovisori e le cinture di sicurezza.

– L’impianto elettrico e il funzionamento delle luci (anabbaglianti, abbaglianti, di posizione, di direzione, di arresto e della targa) e del clacson
– Il funzionamento dei tergicristalli e lo stato del sistema lavavetri
– La rumorosità e le emissioni inquinanti emesse dal tubo di scarico
– L’efficienza del sistema frenante
– Lo stato di sterzo, assi, sospensioni, ruote e pneumatici
– L’identificazione del veicolo attraverso targa e numero di telaio

Cos’è la revisione straordinaria
Segue la stessa procedura della revisione ordinaria. Può essere stabilita in qualunque momento dal Dtt e in genere viene ordinata in caso di incidente stradale nel quale il veicolo abbia subito danni gravi oppure segnalazione da parte della Polizia di dubbi sulla persistenza dei requisiti di sicurezza, rumorosità ed inquinamento prescritti dalla legge.

Cosa si rischia se si circola con la revisione scaduta

Se si viene fermati con la revisione scaduta, le sanzioni previste sono una multa da 143 a 573 euro, che raddoppia se si è recidivi o se si viene fermati in autostrada, e il ritiro del libretto di circolazione, che viene restituito solo dopo aver superato la revisione presso gli uffici del Dtt (i veicoli con libretto di circolazione sequestrato non possono infatti fare la revisione in un’officina privata). Inoltre il veicolo non revisionato non è coperto dall’assicurazione e, in caso di incidente con danni a terzi, la compagnia assicuratrice si può rivalere sull’assicurato che deve quindi pagare personalmente il risarcimento.